Recensioni

PDFStampaE-mail

Recensioni Remeber The Fallen Jackie Bodimead - Don't Believe In Love
 

Jackie Bodimead - Don't Believe In Love Jackie Bodimead - Don't Believe In Love

Jackie Bodimead - Don't Believe In Love

info

Titolo
Don't Believe In Love
Anno
Durata
43 minuti
Nazionalità
Tracklist
1. Don't Believe In Love
2. Promise To The Night
3. Forever
4. Only Love
5. Far Away
6. You Are The One
7. Victim Of Love
8. Stay Together
9. I Just Wanna Be Free
10. Say the Words
Voto
7
Scritta da
Psychotron

Jackie Bodimead ha la voce calda e sensuale come quella di Cher, ed un corpo caldo e sensuale come quello di una playmate, una delle prime domande che mi vengono in mente è dunque cosa diavolo ci facesse nelle Girlschool, female band costituita da ragazzacce notoriamente brutte cattive e incazzate (parliamo di svariati lustri addietro naturalmente). Già perché nel 1985 Jackie ha inciso con le ragazze della nwobhm l'album "Running Wild" (quello mal distribuito ovunque sul pianeta, chi è collezionista ne sa qualcosa). Ma nella carriera di Jackie ci sono anche i Canis Major (pomp rock britannico con il platter "Butterfly Queen" del 1980 all'attivo) e gli If Only (con i quali incise solo alcune demo songs). Nel 1996 la super bionda arriva al debutto solista su Scratch Records, e le cronache ci dicono che per il '99 era pronto un seguito che problemi interni alla label sostanzialmente disintegrarono nel nulla, arrestando bruscamente i sogni di gloria della Bodimead. "Don't Believe In Love", come tutti gli album che programmaticamente negano l'amore sin dal titolo, è un platter che sostanzialmente discetta di tematiche amorose e le somiglianze della timbrica di Jackie con quella di Cherylin Sarkisian LaPierre sono davvero impressionanti (ascoltate "Forever"). Le sonorità di queste dieci songs si attestano su un AOR spesso accostato all'ultima produzione dei Fastway, ovvero hard rock molto tastieroso, pop-friendly e profondamente americano, generoso uso dei chorus grossi e grassi, ed un discreto protagonismo della bella Jackie lungo il dipanarsi della canzone. Non a caso si registra la produzione e la co-scrittura dei pezzi da parte di Lea Hart, ex Ya Ya, autrice a propria volta di due album solisti altrettanto imparentati con i Fastway (nei quali aveva brevemente occupato il posto di vocalist), tant'è che nel suo "Trapped" del 1992 suona anche Fast Eddie Clark. "Don't Believe In Love" è un gradevolissimo album di rock americano e vi sarà difficile resistere, da estimatori del genere, alle bordate di tracce assassine come "Victim Of Love" o "Stay Together", sono questioni di cuore!

Contattaci
Find us on Facebook
Follow Us